L'Artigiano dei f.lli Gardini s.n.c.
Approfondimenti
Praline Cioccolato

PRALINE DI CIOCCOLATO: PERLE RARE
 

È proprio nell’arte di creare praline di cioccolato che la nostra inventiva si esprime al massimo livello. Ogni pralina è il risultato di un viaggio ideale che parte dagli aromi del lontano Oriente fino ad approdare nel nostro territorio: un viaggio in cui desideriamo coinvolgere anche voi.


 

Nascita delle praline di cioccolato: un fortunato errore


Tutto il piacere del cioccolato più fine e degli abbinamenti più fantasiosi in un piccolo scrigno di gusto che sta nel palmo di una mano. Creare praline sempre nuove è una sfida che ci stimola a sperimentare continuamente. E pensare che la prima pralina è nata… per errore! Si racconta infatti che nel 1671, nelle cucine del duca francese Plessis-Praslin, un garzone avesse fatto cadere a terra un vassoio di mandorle. Il capocuoco, che lo inseguiva furioso, sarebbe inciampato a sua volta, finendo per rovesciare zucchero caramellato sulle mandorle. Questo insolito, fortuito impasto sarebbe poi stato modellato alla bell’e meglio e ricoperto con cioccolato fuso dallo chef. Il duca, piacevolmente colpito dalla novità, l’avrebbe fatta preparare e servire regolarmente durante tutti i futuri ricevimenti. Pare che la fama di queste delizie si fosse talmente diffusa, che lo stesso re Luigi XIV avrebbe chiesto di conoscerne origine e nome: il duca decise allora di conferire al dolcetto il proprio titolo, “Prasline”. La prima vera pralina sarà poi realizzata nel 1912 a Bruxelles da Jean Neahaus e da allora i pasticcieri continuarono a sperimentare diversi ripieni di sciroppi, creme, pasta di cacao, frutta, ecc.

 

 

Dall’Oriente al nostro territorio: praline per tutti i gusti


Proprio sulla varietà dei morbidi ripieni e sul loro abbinamento con il cioccolato abbiamo giocato per creare praline apprezzate da palati curiosi e raffinati, grazie a tecniche innovative che ne esaltano eleganza ed equilibrio. Abbiamo prodotto ripieni speziati e aromatici, fino a creme con distillati, frutta secca e di stagione; ma la creazione di cui siamo forse più orgogliosi è la linea di praline Gourmet. Ecco i quattro ripieni, risultato della ricerca di un legame più profondo con i ricchi tesori gastronomici del territorio:

 

  • alla Mostarda Cesenate: un guscio di cioccolato fondente croccante e intenso racchiude la dolce mostarda cesenate. Questa particolare preparazione, al contrario di quelle più note (la mantovana e la cremonese), somiglia ad un altro tipico prodotto romagnolo: il savòr, una sorta di marmellata a base di mosto d’uva.
  • alla Grappa barricata e miele d’acacia: un morbido scrigno di cioccolato al latte custodisce un cuore di miele profumato con i sentori della grappa di Albana (Tenuta Pennita).
  • all’Aceto Balsamico di Modena IGP e miele d’acacia: cioccolato fondente leggero racchiude, in una struttura caramellosa, il raffinato miele d’acacia (Fratelli Cazzola) e il pregiato, agrodolce aceto balsamico di Modena (Vecchia Dispensa). Un contrasto di sapori che dà vita a un’armonia unica.
  • all’Olio Brisighello e Sale dolce di Cervia: un cremoso, vellutato ripieno in cui il profumo limpido dell’olio extra vergine di oliva Brisighello (C.A.B. Brisighella) si fonde con la leggera sapidità del sale di Cervia. Il tutto racchiuso da cioccolato fondente aromatico e persistente.